Events

Mindfulness, ottima alleata nel lavoro

I buoni motivi per praticare Mindfulness sono innumerevoli perché, ormai è conclamato, porta benefici a livello personale sia sul piano fisico che mentale.

Quello che non tutti sanno è che praticare Mindfulness e farlo nei luoghi di lavoro porta dei miglioramenti in termini di risultati professionali davvero entusiasmanti.

Come è nostra abitudine ci siamo affidati a studi e ricerche e quello che emerge è che la mindfulness gioca un ruolo fondamentale nel successo lavorativo.

Ecco perché:

  • MIGLIORA IL RENDIMENTO

Uno studio del 2011 di Erik Dane delinea i fattori che determinano quando la consapevolezza, intesa come uno stato di coscienza in cui l’attenzione è focalizzata sui fenomeni del momento presente, è vantaggiosa dal punto di vista delle prestazioni del compito.

  • MIGLIORA IL PROCESSO DECISIONALE

Secondo la ricerca di Nicole E. Ruedy, molte decisioni non etiche derivano da una mancanza di consapevolezza. L’esperimento ha dimostrato che rispetto agli individui a bassa consapevolezza, gli individui ad alta consapevolezza riferiscono di essere più propensi ad agire in modo etico e hanno maggiori probabilità di apprezzare il rispetto degli standard etici.

  • RAFFORZA L’EQUILIBRIO VITA-LAVORO E FAVORISCE LA SODDISFAZIONE SUL LAVORO

In base ad un esperimento condotto da Fortney nel 2013 su 30 medici di base fortemente stressati e demotivati, dopo la loro partecipazione ad un breve corso di mindfulness, si è notato una riduzione degli indicatori di esaurimento del lavoro, depressione, ansia e stress. Il training di mindfulness si è rivelato uno strumento efficiente in termini di tempo per aiutare a supportare la salute e il benessere del medico, il che può avere implicazioni per la cura del paziente.

  • RIDUCE LO STRESS CORRELATO AL LAVORO

Lo studio di Matthias Klatt del 2009 ha valutato gli effetti di un breve intervento del protocollo MBSR sul posto di lavoro. All’inizio e alla fine dell’intervento di 6 settimane sono stati misurati lo stress percepito, la qualità del sonno e la consapevolezza. Durante il periodo è stato analizzato settimanalmente anche il cortisolo salivare. I risultati mostrano riduzioni significative dello stress percepito e aumenti della consapevolezza.

  • MIGLIORA LA CONCENTRAZIONE

Una ricerca di Jochen Reb esamina gli antecedenti e le conseguenze di due aspetti della consapevolezza in un ambiente di lavoro: la consapevolezza dei dipendenti e la distrazione dei dipendenti. Utilizzando due campioni, lo studio ha rilevato che questi due aspetti della consapevolezza sono associati positivamente al benessere dei dipendenti, misurato dall’esaurimento emotivo, dalla soddisfazione sul lavoro e dalla soddisfazione dei bisogni psicologici, e alle prestazioni lavorative. Questi risultati suggeriscono un ruolo potenzialmente importante della consapevolezza sul posto di lavoro.

  • AUMENTA IL COINVOLGIMENTO E IL BENESSERE LAVORATIVO

Lo studio di Malinowski del 2015 indaga la relazione tra un training di mindfulness e il coinvolgimento e il benessere lavorativo in 299 adulti, lavoratori full-time. I risultati confermano che la consapevolezza predice l’impegno lavorativo e il benessere generale. La capacità di rispondere con resilienza a situazioni stressanti si è rivelata l’ingrediente della consapevolezza più importante per prevedere l’impegno lavorativo e il benessere.

Dal 16 Giugno, presso il Campus CIMBA, sarà possibile partecipare al corso dedicato alla Mindfulness for Business, un training ispirato  al programma di riduzione dello stress MBSR (Mindfulness-based stress reduction), sviluppato dal Medical Center dell’Università del Massachussets.
Si svolgerà in modalità blended, combinando lezioni virtuali e insegnamento in presenza.

Per info e iscrizioni: cimbaitaly.com

Tags  

You Might Also Like

Leave a Reply