Neuroscienza&Quotidiano

La Leadership del futuro. Cosa cambia?

Le competenze di leadership sono quelle abilità e quei comportamenti che l’organizzazione o il gruppo hanno identificato come vie al raggiungimento di prestazioni superiori.

Il Sole 24Ore ha da poco pubblicato un articolo di Gianluca Rizzi, interpellato su come sono cambiate le caratteristiche intrinseche che la nuova leadership richiede.

Ecco quali sono le 5 doti che un leader deve sviluppare per affrontare questa particolare fase storica:

“1. La curiosità, perché ora le proposte sono tante e non esistono ricette; fermarsi alla prima lettura o al primo spunto potrebbe essere fatale.

2. La capacità di sintesi ed elaborazione personale, l’approccio alle tante proposte deve essere enciclopedico ma sintetico, ovvero capace di trarre il meglio che c’è in ogni spunto per ricavarne una proposta personalissima

3. L’antifragilità, destinata a godere della stessa fama di un’altra parola, resilienza. L’antifragilità però individua un’abilità che forse davvero abbiamo messo da parte, ovvero quella di prestare il fianco al caos (assenza di rutine, punti di riferimento, regolarità, abitudini, serenità) con l’obiettivo di apprendere e prosperare.

5. La compostezza davanti ai trade-off, ovvero la capacità di non scandalizzarsi di fronte alle contraddizioni della realtà che ci circonda; questi apparenti paradossi sono parte integrante di un mondo complesso; ai leader (e non solo) la sfida di individuare delle sintesi utili e intelligenti”

Secondo il Dr. Al Ringleb, fondatore di CIMBA e del NeuroLeadership Institute una cosa è certa:

“ la Leadership prima di tutto deve originarsi nella mente. Da questo punto di vista, se il tuo stato mentale interno è incoerente con un atteggiamento/comportamento di leadership efficace, prima o poi i tuoi pensieri e sentimenti nascosti si manifesteranno – indipendentemente da tutta la forza di volontà e autoregolamentazione che metterai in campo. Al contrario, se il tuo stato mentale interno è coerente con un buon comportamento di leadership, il linguaggio del corpo corrispondente lo trasmetterà senza fatica ”.

Quindi buona ricerca Leader! Siate curiosi, capaci, attenti e “resistenti”, ma soprattutto siate coerenti. Oggi più di ieri.

Tags  

You Might Also Like

Leave a Reply